Come creare un volantino efficace (ed essere sicuri che non verrà buttato via!)

Come creare un volantino efficace (ed essere sicuri che non verrà buttato via!)

Come creare un volantino efficace (ed essere sicuri che non verrà buttato via!)

Come creare un volantino efficace (ed essere sicuri che non verrà buttato via!). Quando proponiamo ai nostri clienti la stampa di qualche volantino promozionale, spesso l’obiezione che ci viene posta è: “Sì ma chi mi assicura che non verranno gettati via?”.

Il flyer è sicuramente una delle forme di marketing più redditizie per qualsiasi piccola impresa. Sono economici, facili da realizzare e ti permettono di raggiungere il tuo target di clienti in qualsiasi momento. Tuttavia, proprio poiché sono così economici ed efficaci, il rischio è quello di produrne troppi e in maniera troppo superficiale. La conseguenza? Volantini (e soldi) buttati nell’immondizia. Piuttosto frustrante, hai ragione. Il rimedio però è semplice: creare volantini davvero efficaci.

 

Scrivi un buon titolo

Prima di tutto chiediti qual è l’obiettivo del volantino che vuoi stampare. Stai annunciando una vendita? Stai promuovendo un servizio speciale o un nuovo prodotto? In ogni caso il titolo deve essere qualcosa in grado di risuonare a lungo nelle menti dei tuoi clienti: scrivi qualcosa che scateni la loro curiosità, fai capire che la tua azienda può risolvere un problema comune per il tuo mercato di riferimento.

 

Pensa al tuo segmento di mercato

La gente butta via i volantini se offri qualcosa che non risponde ai loro bisogni. Di conseguenza, è importante avere diversi tipi di volantini per ogni evento o servizio che si vuole proporre. Questo servirà a “collegarti” meglio ai tuoi destinatari. Tieni sempre in considerazione il tuo target di riferimento e adatta titolo e messaggio a quel determinato standard per trasmettere in maniera efficace il tuo messaggio.

 

Connettiti con le esigenze dei tuoi clienti

Spesso i tuoi potenziali clienti non sono interessati a TUTTI i tuoi prodotti e servizi, ma solo a ciò che puoi fare davvero per aiutarli su un determinato fronte. Concentrati allora su come puoi risolvere i loro problemi: se il tuo volantino riguarda esclusivamente te e la tua attività, li perderai; un approccio diverso e più efficace è quello di uscire allo scoperto su qualcosa che li riguarda da vicino: un quesito o una sfida da risolvere… e perché rivolgerti proprio a te per trovare la soluzione.

 

Incentiva i clienti

I volantini vengono gettati via se i clienti non hanno un reale motivo per conservarli. Mi spiego. Trasforma il tuo volantino in un coupon per uno sconto speciale oppure fornisci un codice da utilizzare sul tuo sito web per fare acquisti e seguire le tue informative. In altre parole: fornisci al tuo cliente un motivo REALE per conservare il tuo volantino; se non lo fai, stai certo che lo getteranno nella spazzatura alla prima occasione.

 

Utilizza immagini e materiali di qualità

Anche se il volantino è uno strumento economico, questo non significa che debba essere preso alla leggera. Usa un design grafico accattivante, un formato funzionale e belle immagini. Ricorda che un volantino di cattiva qualità trasmetterà un’immagine negativa anche della tua azienda.

 

Assicurati che il tuo volantino sia chiaro e leggibile

Un carattere piccolo e poco leggibile o un’immagine non a fuoco può creare fastidio nel cliente, che non esiterà quindi a cestinare il tuo volantino. Prediligi la semplicità: non bombardare di messaggi i tuoi clienti. Meglio poco testo ma chiaro. Assolutamente da evitare gli errori ortografici e grammaticali, che rifletterebbero un’immagine poco seria e professionale della tua attività.

 

Non dimenticare l’invito all’azione!

Chiudi il tuo volantino con un invito all’azione (la cosiddetta “call to action“): è una parte essenziale per ottenere più clienti per il tuo business. Molti volantini terminano con l’indirizzo dell’azienda e le informazioni di contatto, ma questo non è sufficiente. Piuttosto, combina una specifica promozione con un invito all’azione. Un esempio? “Vieni a trovarmi in negozio prima di una certa data con questo volantino per ricevere un’offerta speciale!”. Un’altra buona call to action potrebbe essere quella di dire ai clienti che, presentando il tuo volantino, con il prossimo acquisto riceveranno uno sconto del 10%.

 

In conclusione…

Quando si parla di volantini, la sfida per le piccole imprese consiste prima di tutto nel fare in modo che il pubblico non li getti via all’istante. Ma, come hai visto, basta poco per fare in modo che i clienti conservino gelosamente il tuo volantino e ti raggiungano in negozio! Il flyer è ancora uno degli strumenti più convenienti per raggiungere i clienti, anche nell’era digitale, quindi vale la pena seguire qualche semplice consiglio e affidarsi a dei professionisti della comunicazione per fare in modo che il tuo investimento non vada sprecato! Chiamaci per saperne di più!

One thought on “Come creare un volantino efficace (ed essere sicuri che non verrà buttato via!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter Captcha Here : *

Reload Image